Giuliano Pinazzi - Linear Mount

Location: Verona
E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Go to WebSite


Comment:

Oserei dire che, per quanto mi riguarda, ho avuto una specie di “amore a prima vista” con questa montatura non appena è apparsa sul mercato. E’ stata una specie di fortuna poterla vedere e valutare direttamente sin dagli esordi, in quanto ho potuto seguire la sua positiva evoluzione e la sua diffusione e successo che stava riscuotendo sempre più tra gli astrofili. Nella valutazione di molti, nei confronti anche diretti con alcune concorrenti, la LineAr sembrava non avere niente da invidiare nelle prestazioni. Tutti coloro che ne parlavano e tutte le recensioni che ho avuto modo di seguire la giudicavano in maniera più che positiva. Determinante è stata, da sempre, la possibilità che veniva offerta di poterla provare e “toccare con mano”, nelle occasioni opportune. Alla fine, per quanto mi riguarda è come se la LineAr ha cercato me piuttosto che il contrario! Ed è diventata la montatura che ora utilizzo con soddisfazione. Prima di acquistarla avevo una montatura di fattura artigianale che non consentiva di effettuare foto con la necessaria precisione e affidabilità. Ho iniziato ad un certo punto a dover valutare di sostituirla, quando questi difetti sono divenuti insopportabili. Le soluzioni disponibili sul mercato, di una certa “qualità” c’erano, ma quasi proibitive finanziariamente, per me. L’inizio delle mie ricerche è coincisa con comparsa sul mercato proprio della LineAr. Luciano Dal Sasso, il suo costruttore, ha, a mio modo di vedere, il grande merito di aver reso disponibile un modello di montatura di fascia ”medio-elevata”, dalle ottime prestazioni, molto valida in affidabilità e precisione, che mancava proprio sul mercato e che molti cercavano. Si passava, con un salto non indifferente, dalle montature asiatiche dal costo contenuto ma dalla qualità incostante a gioielli di alto rango, dalla perfezione meccanica sopraffina ma assolutamente proibitive per le tasche dei più. Grazie alla Linear molti astrofili e soprattuto astrofotografi hanno potuto accedere, ad un modello raggiungibile e pratico, ma dalle prestazioni di tutto rispetto. E tra quelli ci sono anch’io. Ma c’è da dire che il valore aggiunto di quest’acquisto si è dimostrato essere proprio il suo costruttore! Luciano è una persona che più che un tecnico molto disponibile e vicino ai suoi clienti, è un amico! Pronto a esaudire qualsiasi richiesta o problema, sempre presente e prodigo di suggerimenti ed idee. Con la LineAr ho risolto di colpo gli annosi e fastidiosi problemi di trascinamento, errore periodico scattante e cattiva guida che avevo con la precedente vecchia montatura. Il suo trascinamento molto dolce e fluido permette correzioni, con autoguida (ed anche manuali) paragonabili a quelle riscontrabili nelle montature di alto gamma. A volte è semplicemente perfetto! L’errore medio misurato che riscontro, durante le correzioni con autoguida è minore di 0,5 secondi d’arco, e non capita praticamente mai che debba gettare delle pose che riprendo con il mio CCD per errori di inseguimento.Va detto che il mio esemplare non è esente da qualche piccolo problema, o calibrazione non ancora perfetta che interessa più che altro l’aspetto dell’elettronica e del puntamento automatico, peraltro non proprietario. Ma per come è costruita e per come si comporta in tutte le altre funzioni ho proprio idea che sono difetti risolvibili senza tante preoccupazioni; probabilmente nemmeno dovuti alla sua meccanica e che comunque non incidono su risultati astrofotografici finali costanti e di buona qualità.

NGC 6826-175x132

Mount: Linear Fast Reverse
Telescope: Celestron C11 f/10
Camera/CCD: Starlight Xpress SXVF-H9
Autoguide: Maksutov SW MC90 a f/15 + SXV autoguider
Shot: L-R-G-B 24-10-8-8 min
Post Production: MaxImDL, Photoshop CS4
Location: Verona
Go to the Picture link


B145-175x123Mount: Linear Fast Reverse
Telescope: William Optics FLT 110 f/7 + rid. 0,8x (f/5,6)
Camera/CCD: Starlight Xpress SXVF-H9
Autoguide: Maksutov SW MC90 a f/7,5 + SXV autoguiderr
Shot: L= 60 min (bin 1x1) R-G-B= 10-10-12 min (bin 2x2)
Post Production: MaxImDL, Photoshop CS4, Paint Shop PRO X2
Location: Verona
Go to the Picture link

Copyright ©2017 www.avalon-instruments.com - Design by Top 10 Binary Options
f t g m

Avalon Instruments

is a Dal Sasso s.r.l. brand

Via dei Rutuli, 101 Aprilia (LT)
Tel. 06/925.62.55
CF/P.IVA 01765460595 - R.EA. LT/1996-88885
C.S.I.V. EUR 91.800,00 - Terms of service


This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this but you can opt-out if you wish